Chiesa di S.Lorenzo Martire a Gerano (RM)



Planimetria

La caratteristica tipologica prevalente costituita dalla presenza del corpo delle nuove sagrestie siluppantesi su ben tre livelli, di cui i primi due risultano direttamente addossati alla roccia, a colmare il notevole salto di quota tra il piano della Chiesa e il piano stradale inferiore. Ed proprio su questi ultimi che verte principalmente l'intervento di ristrutturazione, progettato con la collaborazione dell'arch.G.Gioia,
 


                       Sezione di Progetto


La Chiesa, originariamente costituita da un'angusta cappella votiva edificata presumibilmente intorno al IX secolo in aderenza alla cinta muraria esterna del castello, venne ricostruita ampliandone le dimensioni tra il 1790 e il 1797 con il contributo dell'architetto Camporesi.



tendente al recupero delle originali condizioni di equilibrio statico perse a causa del graduale movimento di distacco a cui soggetto il suddetto corpo di fabbrica. Il consolidamento prevede, infatti, in sostituzione dei vecchi e ammalorati solai in legno e in collaborazione con la degradata muratura portante, la costituzione di nuove strutture scatolari in c.a. che portino il piano di fondazione del corpo laterale, oltre a produrre efficaci e necessari collegamenti tra i setti murari ortogonali,  alla stessa quota di quello della navata superiore. La volta di quest'ultima soggetta ad una placcatura di rinforzo e alla cerchiatura mediante cordoli summitali armati. Il restauro delle pareti con decorazioni ottocentesche interne e di quelle esterne completa l'intervento.

Numero di accessi a questa pagina Contatore visite