Monastero di S.Marziale a Gubbio (PG)


 Il complesso monastico, il cui nucleo originario venne edificato nel XIII secolo in adiacenza alla Chiesa omonima di origini pi¨ antiche e nelle vicinanze della vetusta porta Veia, nei secoli successivi Ŕ stato oggetto di un progressivo accorpamento di numerose nuove costruzioni tra cui il convento di S.Chiara realizzato pi¨ a monte.




Planimetria



Sezione Rilievo
 
Oggi l'insieme alquanto articolato occupa un'area in declivio di notevole estensione (circa 5500 mq.) con corpi di fabbrica a volte molto alti (cinque piani) e quindi con volume edificato di rilevante entitÓ. E' stato ipotizzato un recupero dell'intero organismo conventuale, oggi del tutto abbandonato, prevedendone all'interno funzioni estremamente differenziate.Una parte del monastero dovrebbe ancora ospitare le destinazioni religiose originarie, aggiornandone le strutture, i servizi, gli spazi comuni.

Prospetto Rilievo

La parte restante dovrebbe invece divenire un nuovo centro culturale di ospitalitÓ ad uso della comunitÓ di studiosi e di artisti che frequenta da sempre Gubbio, potenziandone la naturale vocazione ricettiva e creatrice, con i suoi grandi spazi collettivi, di importanti momenti di incontro.In tale fase sono stati eseguiti i rilievi plano-volumetrici dell'intero complesso conventuale.

 

Numero di accessi a questa pagina Contatore visite